Skyway Monte Bianco

Skyway Monte Bianco non è solo una funivia per arrivare a 3.466 metri. È un’idea: avvicinare l’uomo alla montagna e al cielo, allargare gli orizzonti e superare i confini. Panorami da esplorare ed il cielo da incontrare.

La funivia sale dal paese di Courmayeur  a circa 1500 metri di quota e raggiunge i 3500 metri di Punta Helbronner arrivando direttamente nel cuore del ghiacciaio del Monte Bianco.
In molti l’hanno definita l’ottava meraviglia del mondo ma noi preferiamo definirla il perfetto punto d’incontro tra il genio umano e lo spettacolo della natura. Chi arriva ai piedi della skyway già inizia ad intuire quale sforzo c’è dietro ad una delle più grandi opere ingegneristiche mai realizzate nella storia dell’uomo.

Il primo tratto costeggia i pendii delle montagne che da verdeggianti diventano grigi, le pietraie diventano castelli di roccia e poi iniziano ad essere spezzate dalle lingue dei ghiacciai che scendono verso valle. In pochi minuti ci si ritrova in quota e quelle vette che prima si stagliavano alte sopra di noi ora sono li al nostro fianco che ci danno il benvenuto in un nuovo mondo, il ghiacciaio del Monte Bianco.

Arrivati in cima ci si trova davanti ad un anfiteatro naturale composto da alcune delle vette più famose al mondo, qui si è fatta la storia dell’Alpinismo e non solo. Un concentrato di storia e natura che lascia a bocca aperta con la sua bellezza.
Ad agevolare lo stupore è anche la struttura che ci permette di mantenere fisso lo sguardo allo spettacolo esterno grazie a delle ampie vetrate. Sia la stazione intermedia che la stazione in quota sono frutto di uno studio accurato dell’architettura che ben si fonde con il paesaggio circostante.

All’interno, la stazione ospita la mostra dei cristalli del Monte Bianco, un ristorante self service, un bar e punti di informazione multimediale. Sempre a Punta Helbronner è possibile provare l’eccitante Skywow: uno spazio unico che si estende per 2 metri e mezzo, regalando la straordinaria sensazione di librarsi nel vuoto osservando dall’alto il maestoso paesaggio delle nevi perenni e delle rocce a picco del Monte Bianco. Dalla stazione di Punta Helbronner, ascensori collegati a un tunnel pedonale permettono di raggiungere il Rifugio Torino.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *